(da leggere fino alla fine)
Sono passati già
due anni dal rinnovo del direttivo dell’associazione Le Tre Porte e, guardandoci indietro, possiamo dire che sono stati due anni molto importanti per la nostra realtà: tanti obiettivi raggiunti, tante difficoltà superate e soprattutto tante persone nuove coinvolte nelle nostre attività. Certo, anche alcuni amici che hanno preso strade diverse, per scelte di vita o per sensibilità diverse, ma l’associazione sarà sempre loro grata per il tempo dedicato alle attività svolte.

[su_box title=”Save the date”]Domenica 26 Gennaio alle ore 18.00 presso la nostra sede ci sarà l’apertura ufficiale del tesseramento 2014 con il rinnovo del direttivo e delle cariche sociali. Siete tutti invitati a partecipare… la vostra pazienza sarà premiata a fine serata con un piccolo aperitivo cenato offerto dai soci ai soci dell’associazione.[/su_box]

24 mesi entusiasmanti passati attraverso la crescita di Isolstizio, la sperimentazione (ben riuscita) del Mercatino di Natale, le belle feste di Halloween e Carnevale. Il filo comune di questi eventi è sempre stato la collaborazione con altre associazioni del territorio, il vero valore aggiunto in questi anni, che ha permesso la realizzazione di grandi manifestazioni a Isola, come non avveniva da tempo. Grazie a Taruss, Cesa di Francia, Associazione Albergatori, “Sotto un Ponte” di Casale San Nicola, “Fonte all’Alba” di Forca di Valle, Sezione Cai di Isola, Proloco di Pretara, Croce Bianca, Proloco di Cerchiara. Ognuno ha collaborato con la nostra associazione in maniera più o meno intensa, ma sempre con il massimo rispetto e impegno, superando le piccole incomprensioni che possono nascere quando realtà diverse si uniscono per uno scopo comune.

Oltre ai grandi eventi, la nostra associazione ha portato avanti iniziative proprie dedicate alla realtà isolana.

Dopo un anno e mezzo di attività il centro di aggregazione giovanile è una bella realtà, punto di riferimento per molti ragazzi. Abbiamo organizzato molte iniziative culturali che hanno contribuito a rendere questo nostro paese un po’ più vivo e meno noioso, sia per i giovani che per gli adulti.

La generazione che ha fondato l’Associazione ben 10 anni fa, partì da zero, sia dal punto di vista organizzativo che strumentale, mentre le nuove generazioni che si avvicinano alla vita associativa hanno il vantaggio di trovare molte “porte” aperte, ma la responsabilità e l’onere di continuare ad aprire nuove porte.

Le Tre Porte in questi anni hanno parlato e organizzato: cineforum, gite, incontri culturali, dibattiti, serate di giochi, tornei videoludici o di ping pong o ancora di giochi tradizionali.

Vogliamo continuare questa grande avventura con il vostro aiuto e la vostra partecipazione. Vi aspettiamo!

p.s.: in questi ultimi mesi abbiamo ascoltato lamentele nei confronti della nostra associazione per presunti favoritismi da parte dell’Amministrazione Comunale a riguardo di contributi economici sfavillanti.  Se spulciate la sezione “Amministrazione aperta” dal sito del Comune e cercate nell’anno 2013, troverete 3 contributi liquidati a favore della nostra associazione:

  • € 1000 per attività turistiche
  • € 3000 come contributo per il Mercatino di Natale 2012
  • € 3000 come contributo per Isolstizio 2013

Ben 7000 € assegnati alla nostra associazione sembrerebbero giustificare le lamentele di cui sopra, ma, se andate a leggere gli atti, la realtà è ben diversa:

  • € 1000 euro sono come contributo per una pubblicità turistica sul quotidiano il Centro dedicata al territorio di Isola del Gran Sasso, costata 1300 € 🙁
  • i 3000 € del Mercatino e di Isolstizio sono  stati formalmente assegnati alla nostra associazione solo per fini amministrativi e burocratici, in quanto in realtà sono andati a contribuire alla realizzazione delle due iniziative, organizzate insieme ad altre 4 associazioni, quindi un contributo condiviso e non direttamente attribuibile alla nostra attività.

In sintesi le nostre attività sono finanziate esclusivamente con risorse che l’associazione reperisce tramite proprie attività promozionali. E in ogni caso, anche se ci fossero stati fondi pubblici, visti i risultati, non ci sarebbe nulla di scandaloso, se spesi in maniera trasparente e rendicontata (come abbiamo sempre fatto).  Era una precisazione necessaria, seppur antipatica da rimarcare.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Delicious button Digg button