Pubblicato il bando RealStart. Scadenza 16 Luglio ore 12.00.

Formazione e opportunità di lavoro per 40 ragazzi residenti nell’area del Cratere. Per i residenti a Isola del Gran Sasso sono disponibili 4 posti.

Giovedì 5 Luglio alle ore 18.30 si terrà presso il Santuario di San Gabriele un incontro informativo sulle opportunità del progetto e sui dettaglio operativi del corso di formazione. Saranno presenti i Sindaci di Isola del Gran Sasso, Colledara, Castelli, Castel Castagna e Tossicia, rappresentanti della Provincia di Teramo e dell’Università degli Studi di Teramo

Scadenza Bando

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Giovani coinvolti

Finanziamento (€)

     

Finanziato per 145 mila euro il progetto “RealStart” presentato dalla Provincia insieme a sedici Comuni, all’Università di Teramo; all’Ente Parco Gran Sasso-Laga, al Cope e a sei Associazioni. Il bando è stato curato dall’Associazione nazionale dei Comuni e i fondi sono quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della gioventù.

Il progetto include numerose azioni; dalla formazione di 40 giovani che diventeranno accompagnatori turistici ed esperti di comunicazione social, alla realizzazione di un sito dedicato al territorio fino alla creazione di punti “fisici” informativi. I giovani formati andrebbero a costituire una Cooperativa di Comunità che collaborerà con i Comuni partecipanti al progetto per promuovere azioni di promozione turistica e culturale.

I Comuni partecipanti sono: Teramo, Campli, Castelli, Castel Castagna, Colledara, Cortino, Civitella del Tronto, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso, Montorio al Vomano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana. Le associazioni che hanno aderito sono: Associazione Genius Loci, Associazione Le Tre Porte, Club Alpino; Italiano di Castelli, Associazione Protezione Civile Monti della Laga, Pro-loco di Castelli, Associazione CredeTE.

Obiettivi e Finalità
Il progetto mira a ridurre il numero di persone a rischio povertà ed esclusione sociale, favorendo la crescita inclusiva mediante l’inserimento nel mondo del lavoro attraverso un percorso formativo professionalizzante.
Il risultato atteso del progetto “R.E.A.L.S.T.A.R.T. Teramo” è, pertanto, quello di agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro e l’inclusione sociale attraverso la selezione di n. 40 beneficiari che prenderanno parte ad un percorso di formazione per l’ottenimento della qualifica professionale di ACCOMPAGNATORE TURISTICO, riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico con codice ISTAT
Professioni: 3.4.1.5.1. – Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi – 3.4.1.5.2. – Guide turistiche. I partecipanti saranno dotati di un bagaglio teorico-pratico multidisciplinare che consentirà loro di intervenire nel processo dei servizi turistici attraverso l’acquisizione di un know-how tecnico-professionale, linguistico e relazionale con cui riusciranno a presidiare con credibilità e professionalità le dinamiche
di un settore altamente complesso.
A conclusione del percorso formativo l’allievo avrà acquisito competenze adeguate alla gestione consapevole delle dinamiche di accompagnamento di un gruppo di turisti nella visita a luoghi e località turistiche, nel territorio nazionale o estero. Avrà sviluppato le competenze adeguate ad accogliere, coinvolgere e curare le relazioni con i fruitori del servizio turistico e per curare l’intero piano di viaggio in tutte le sue fasi di svolgimento, dagli adempimenti burocratici a quelli amministrativi e logistici.
Al fine di qualificare maggiormente l’operatore turistico formato, il percorso sarà implementato dall’attivazione di un corso specifico nella gestione d’impresa, per fornire le skills e le conoscenze utili alla prospettica gestione di un’attività economica professionale e imprenditoriale da parte dei soggetti formati.

Destinatari e requisiti di accesso
Il progetto prevede la selezione di n. 40 giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Età compresa tra 18 e 35 anni;
  2. Essere cittadino italiano o cittadino di altro Paese dell’Unione Europea.
  3. Residenza in uno dei seguenti Comuni del Cratere sismico:
    – Teramo;
    – Campli;
    – Castelli;
    – Castel Castagna;
    – Colledara;
    – Cortino;
    – Civitella del Tronto;
    – Crognaleto;
    – Fano Adriano;
    – Isola del Gran Sasso;
    – Montorio Al Vomano;
    – Pietracamela;
    – Rocca Santa Maria;
    – Torricella Sicura;
    – Tossicia;
    – Valle Castellana.
  4. Essere in possesso di Diploma di Scuola Secondaria Superiore;
  5. Essere in possesso di una conoscenza di base della lingua inglese, livello A1 Europass;/li>
  6. Essere in condizione di disoccupazione o inoccupazione ai sensi del D.Lgs. 150/2015.
Erogazione del Corso di formazione
Il percorso formativo è quantificato per un totale di 400 ore, ed è articolato in:

  • 280 ore di didattica frontale
    Le ore di didattica saranno incentrate su discipline attinenti alle seguenti aree tematiche:
    • Comunicazione;
    • Management;
    • Management delle imprese turistiche;
    • Storia e cultura del territorio;
    • Storia dell’Arte e valorizzazione del territorio;
    • Sociologia del turismo;
    • Accoglienza della clientela;
    • Offerta turistica locale;
    • Lingua inglese;
    • Lingua francese;
    • Inglese turistico;
    • Francese turistico;
    • Sicurezza e Primo Soccorso;
    • Gestione dei Servizi turistici;
    • Leggi e Istituzioni.
  • 120 ore di stage
    Gli stage avranno come finalità quella di far sperimentare all’allievo in modo pratico le conoscenze e le competenze acquisite in aula. Lo Stage verrà realizzato presso soggetti pubblici o privati come Sportelli turistici, Agenzie di viaggio e Tour Operator, Enti di promozione e valorizzazione sociale e turistica.

Le lezioni verranno svolte tutte le mattine presso un’aula, accreditata dalla Regione Abruzzo, messa a disposizione dall’Università degli Studi di Teramo, secondo un calendario che verrà reso noto beneficiari.
Il percorso di formazione è obbligatorio per tutti i partecipanti. È concesso un numero massimo di assenze pari al 30% delle ore complessivamente previste.
Al termine dell’attività formativa i partecipanti dovranno sostenere una verifica finale secondo le vigenti norme regionali. Il positivo esito della verifica finale è propedeutico al conseguimento della qualifica professionale, rilasciata dalla Regione Abruzzo, di “Accompagnatore turistico”, Codice ISTAT Professioni: 3.4.1.5.1 – Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi – 3.4.1.5.2 – Guide turistiche.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Delicious button Digg button