Sabato 8 Dicembre: Abruzzo vs Trentino, una “sfida” gastronomica di beneficenza

Sabato 8 Dicembre: Abruzzo vs Trentino, una “sfida” gastronomica di beneficenza

L’associazione Le Tre Porte e la Croce Bianca Rotaliana di Mezzolombardo (Trento) rinnovano la loro amicizia,  organizzando un evento benefico a Isola del Gran Sasso per contribuire al progetto “Una montagna defibrillata”, portato avanti dall’associazione Genius Loci.

Durante la serata, che si terrà Sabato 8 Dicembre presso il Ristorante Albergo Pina a San Gabriele, si svolgerà una simpatica sfida gastronomica con una cena a base di piatti tipici e vini trentini e abruzzesi. Le due proposte saranno votate da una giuria e dai partecipanti stessi per premiare i piatti migliori.

La serata sarà allietata dalla presenza di gruppi musicali del territorio di Isola del Gran Sasso e della Valle Siciliana che festeggeranno, con una performance musicale collettiva, l’apertura della sala prove musicale realizzata grazie ad un progetto nato dalla collaborazione tra l’associazione Le Tre Porte e la Comunità Montana del Gran Sasso e con il contributo della Regione Abruzzo  e del Comitato Sisma Centro Italia.

La cena ha un costo di 20€ di cui 5€ andranno come contributo al progetto “Per una montagna defibrillata” finalizzato all’acquisto di defibrillatori per le frazioni montane di Isola del Gran Sasso: territori non raggiungibili in breve tempo dai mezzi di soccorso in caso di urgenza cardiaca. Obiettivo specifico della serata sarà la raccolta fondi da destinare all’acquisto del defibrillatore per la frazione di Trignano.

SABATO 8 DICEMBRE – ORE 20.00
RISTORANTE ALBERGO PINA

Costo cena € 20 (di cui 5 € la quota destinata in beneficenza)
Prenotazioni obbligatoria entro il 4/12 al 3297925794 – 3331910656 o presso il negozio Pina Calzature

Partecipa alla cena

Da dove siamo partiti
L’Associazione di Promozione Sociale “Le Tre Porte” nel mese di Luglio 2017 è stata ospite a Mezzolombardo (TN) della Croce Bianca Rotaliana che aveva deciso di organizzare una raccolta fondi da devolvere al territorio di Isola del Gran Sasso, duramente colpito durante il Gennaio 2017 dalla storica nevicata e dal sisma. Scegliendo la strada della condivisione, dello scambio e della conoscenza reciproca, gli amici di Mezzolombardo sono andati oltre: hanno invitato l’associazione di Isola ad organizzare una vera e propria serata abruzzese durante la loro festa.

L’Associazione “Le Tre Porte” ha risposto con entusiasmo all’invito, pianificando una pacifica invasione delle Dolomiti con una “spedizione” carica di arrosticini e altri prodotti tipici da preparare per il 7 e l’8 Luglio.

In occasione del San Martino nel novembre 2017, l’associazione trentina ha ricambiato la visita scendendo in Abruzzo, consegnando il frutto della collaborazione: materiale didattico acquistato con la raccolta fondi realizzata, e destinato ai ragazzi delle nostre scuole per un contributo di oltre 3000€.

Gita sociale a Civita di Bagnoregio e Giardini di Bomarzo

Gita sociale a Civita di Bagnoregio e Giardini di Bomarzo

Una giornata di amicizia

Nell’ambito della attività indirizzate alla promozione della socialità l’associazione organizza per Domenica 14 Ottobre 2018 una gita a Civita di Bagnoregio e al parco dei mostri di Bomarzo. Una giornata tra amici per ricordarci sempre che … “Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.

Per informazioni: Miki 3297925794 – Gianluca 3331910656

E’ possibile effettuare l’iscrizione online compilando il modulo. L’iscrizione verrà confermata al momento del versamento della quota di adesione di € 25 (per i bambini fino a 4 anni la quota è 13 €).
E’ necessario compilare e riconsegnare anche la liberatoria che potete scaricare al seguente link e riconsegnare al momento del pagamento della quota di partecipazione o inviare via email a info@letreporte.it.
La quota di adesione può essere consegnata presso il negozio “Pina Calzature” sito in Largo Torrione a Isola del Gran Sasso oppure contattando i numeri sopra indicati.

Programma della giornata:

  • Ore 6.00: partenza da Isola del Gran Sasso, luogo di ritrovo area antistante l’Ufficio Postale
  • Ore 9.30: arrivo a Civita e visita del borgo
  • Ore 13.00: pranzo al sacco
  • Ore 15.00: arrivo al Parco dei mostri di Bomarzo
  • Ore 17.00: partenza per il rientro
  • Ore 20.30: rientro a Isola del Gran Sasso

Civita di Bagnoregio

Il paese che muorela città che muore: sono questi i tetri soprannomi che sono stati dati a Civita, una piccola frazione del Comune di Bagnoregio, nell’alto Lazio, al confine con l’Umbria, all’interno della meravigliosa Valle dei Calanchi, in provincia di Viterbo.

Nonostante questi nomi poco invitanti, Civita di Bagnoregio è considerato uno dei Borghi più belli d’Italia e ogni anno viene visitato da centinaia di migliaia di persone che arrivano da tutto il mondo per ammirare il suo aspetto fuori dal tempo e l’atmosfera magica che si può percepire passeggiando tra i suoi stretti vicoli.

Parco dei mostri di Bomarzo

Bomarzo, borgo del Lazio alle falde del Monte Cimino, possiede un’opera unica al mondo, la Villa delle Meraviglie, chiamata anche Sacro Bosco, spesso definito Parco dei Mostri.
Venne progettato dal principe Vicino Orsini e dal grande architetto Pirro Ligorio nel 1552. lI parco, pur inserendosi a pieno titolo nell’erudita cultura architettonico-naturalista del secondo Cinquecento, costituisce un unicum. I raffinati giardini all’italiana sono realizzati su criteri di razionalità geometrica e prospettica. con ornamenti quali le ampie terrazze, le fontane con giochi d’acqua e le sculture manieriste. Al contrario, il colto principe di Bomarzo si dedicò alla realizzazione di un eccentrico “boschetto” facendo scolpire nei massi di peperino, affioranti dal terreno, enigmatiche figure di mostri, draghi, soggetti mitologici e animali esotici, che altenò a una casetta pendente, un tempietto funerario, fontane, sedili e obelischi su cui fece incidere motti e iscrizioni.

Visite alla Chiesa di San Giovanni

Visite alla Chiesa di San Giovanni

Alla scoperta del gioiello della Valle Siciliana

Nei fine settimana è possibile visitare l’antica chiesa romanica di San Giovanni ad Insulam, recentemente riaperta dopo il sisma del 2016.

Un’iniziativa dell’ass.ne Le Tre Porte, in collaborazione con il Comune di Isola del Gran Sasso e la Parrocchia di San Cassiano e Giovanni

INFO E PRENOTAZIONI

La visita verrà effettuata con un minimo di 5 iscrizioni.

Per prenotarsi o informazioni potete contattarci:

L’apertura è gestita da volontari. Si ringrazia anticipatamente per un’offerta di contributo per migliorare il servizio.

Dove si trova

Attivo nel mese di Agosto il punto informativo turistico

Attivo nel mese di Agosto il punto informativo turistico

Nel mese di AGOSTO 2018 presso il Centro di Aggregazione Le Tre Porte è attivo il punto informativo turistico.

  • materiale informativo del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
  • materiale informativo sul territorio di Isola del Gran Sasso
  • accesso gratuito a postazioni multimediali
  • rete wifi libera
  • servizi multimediali (stampe, scansioni, fotocopie)
  • stazione meteo

e, come sempre

  • consultazione gratuita di libri e riviste specializzate
  • libero accesso alla sala studio e sala polivalente
  • uso gratuito di giochi da tavola

SIAMO APERTI DAL LUNEDI’ ALLA DOMENICA
MATTINA: DALLE ORE 9.30 ALLE 12.30
POMERIGGIO: DALLE ORE 15.00 ALLE 18

Progetto RealStart, un’opportunità di formazione e lavoro nel turismo

Progetto RealStart, un’opportunità di formazione e lavoro nel turismo

Pubblicato il bando RealStart. Scadenza 16 Luglio ore 12.00.

Formazione e opportunità di lavoro per 40 ragazzi residenti nell’area del Cratere. Per i residenti a Isola del Gran Sasso sono disponibili 4 posti.

Giovedì 5 Luglio alle ore 18.30 si terrà presso il Santuario di San Gabriele un incontro informativo sulle opportunità del progetto e sui dettaglio operativi del corso di formazione. Saranno presenti i Sindaci di Isola del Gran Sasso, Colledara, Castelli, Castel Castagna e Tossicia, rappresentanti della Provincia di Teramo e dell’Università degli Studi di Teramo

Scadenza Bando

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Giovani coinvolti

Finanziamento (€)

     

Finanziato per 145 mila euro il progetto “RealStart” presentato dalla Provincia insieme a sedici Comuni, all’Università di Teramo; all’Ente Parco Gran Sasso-Laga, al Cope e a sei Associazioni. Il bando è stato curato dall’Associazione nazionale dei Comuni e i fondi sono quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della gioventù.

Il progetto include numerose azioni; dalla formazione di 40 giovani che diventeranno accompagnatori turistici ed esperti di comunicazione social, alla realizzazione di un sito dedicato al territorio fino alla creazione di punti “fisici” informativi. I giovani formati andrebbero a costituire una Cooperativa di Comunità che collaborerà con i Comuni partecipanti al progetto per promuovere azioni di promozione turistica e culturale.

I Comuni partecipanti sono: Teramo, Campli, Castelli, Castel Castagna, Colledara, Cortino, Civitella del Tronto, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso, Montorio al Vomano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana. Le associazioni che hanno aderito sono: Associazione Genius Loci, Associazione Le Tre Porte, Club Alpino; Italiano di Castelli, Associazione Protezione Civile Monti della Laga, Pro-loco di Castelli, Associazione CredeTE.

Obiettivi e Finalità
Il progetto mira a ridurre il numero di persone a rischio povertà ed esclusione sociale, favorendo la crescita inclusiva mediante l’inserimento nel mondo del lavoro attraverso un percorso formativo professionalizzante.
Il risultato atteso del progetto “R.E.A.L.S.T.A.R.T. Teramo” è, pertanto, quello di agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro e l’inclusione sociale attraverso la selezione di n. 40 beneficiari che prenderanno parte ad un percorso di formazione per l’ottenimento della qualifica professionale di ACCOMPAGNATORE TURISTICO, riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico con codice ISTAT
Professioni: 3.4.1.5.1. – Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi – 3.4.1.5.2. – Guide turistiche. I partecipanti saranno dotati di un bagaglio teorico-pratico multidisciplinare che consentirà loro di intervenire nel processo dei servizi turistici attraverso l’acquisizione di un know-how tecnico-professionale, linguistico e relazionale con cui riusciranno a presidiare con credibilità e professionalità le dinamiche
di un settore altamente complesso.
A conclusione del percorso formativo l’allievo avrà acquisito competenze adeguate alla gestione consapevole delle dinamiche di accompagnamento di un gruppo di turisti nella visita a luoghi e località turistiche, nel territorio nazionale o estero. Avrà sviluppato le competenze adeguate ad accogliere, coinvolgere e curare le relazioni con i fruitori del servizio turistico e per curare l’intero piano di viaggio in tutte le sue fasi di svolgimento, dagli adempimenti burocratici a quelli amministrativi e logistici.
Al fine di qualificare maggiormente l’operatore turistico formato, il percorso sarà implementato dall’attivazione di un corso specifico nella gestione d’impresa, per fornire le skills e le conoscenze utili alla prospettica gestione di un’attività economica professionale e imprenditoriale da parte dei soggetti formati.

Destinatari e requisiti di accesso
Il progetto prevede la selezione di n. 40 giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Età compresa tra 18 e 35 anni;
  2. Essere cittadino italiano o cittadino di altro Paese dell’Unione Europea.
  3. Residenza in uno dei seguenti Comuni del Cratere sismico:
    – Teramo;
    – Campli;
    – Castelli;
    – Castel Castagna;
    – Colledara;
    – Cortino;
    – Civitella del Tronto;
    – Crognaleto;
    – Fano Adriano;
    – Isola del Gran Sasso;
    – Montorio Al Vomano;
    – Pietracamela;
    – Rocca Santa Maria;
    – Torricella Sicura;
    – Tossicia;
    – Valle Castellana.
  4. Essere in possesso di Diploma di Scuola Secondaria Superiore;
  5. Essere in possesso di una conoscenza di base della lingua inglese, livello A1 Europass;/li>
  6. Essere in condizione di disoccupazione o inoccupazione ai sensi del D.Lgs. 150/2015.
Erogazione del Corso di formazione
Il percorso formativo è quantificato per un totale di 400 ore, ed è articolato in:

  • 280 ore di didattica frontale
    Le ore di didattica saranno incentrate su discipline attinenti alle seguenti aree tematiche:
    • Comunicazione;
    • Management;
    • Management delle imprese turistiche;
    • Storia e cultura del territorio;
    • Storia dell’Arte e valorizzazione del territorio;
    • Sociologia del turismo;
    • Accoglienza della clientela;
    • Offerta turistica locale;
    • Lingua inglese;
    • Lingua francese;
    • Inglese turistico;
    • Francese turistico;
    • Sicurezza e Primo Soccorso;
    • Gestione dei Servizi turistici;
    • Leggi e Istituzioni.
  • 120 ore di stage
    Gli stage avranno come finalità quella di far sperimentare all’allievo in modo pratico le conoscenze e le competenze acquisite in aula. Lo Stage verrà realizzato presso soggetti pubblici o privati come Sportelli turistici, Agenzie di viaggio e Tour Operator, Enti di promozione e valorizzazione sociale e turistica.

Le lezioni verranno svolte tutte le mattine presso un’aula, accreditata dalla Regione Abruzzo, messa a disposizione dall’Università degli Studi di Teramo, secondo un calendario che verrà reso noto beneficiari.
Il percorso di formazione è obbligatorio per tutti i partecipanti. È concesso un numero massimo di assenze pari al 30% delle ore complessivamente previste.
Al termine dell’attività formativa i partecipanti dovranno sostenere una verifica finale secondo le vigenti norme regionali. Il positivo esito della verifica finale è propedeutico al conseguimento della qualifica professionale, rilasciata dalla Regione Abruzzo, di “Accompagnatore turistico”, Codice ISTAT Professioni: 3.4.1.5.1 – Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi – 3.4.1.5.2 – Guide turistiche.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Delicious button Digg button